Hai seguito i nostri consigli per pubblicizzare al meglio la tua stanza del sale sui social media?

Benissimo! Oggi parliamo di video marketing sui social.

Social media marketing: sempre più video

Se sei un utente social avrai notato di alcuni fenomeni video virali (uno su tutti, Marco Montemagno) che hanno fatto dei video un vero e proprio mezzo di auto-promozione: per farlo però bisogna saperli usare con intelligenza e con una strategia ben curata.

Marco Montemagno è uno dei casi più eclatanti: tantissime altre aziende stanno puntando sui video per stabilire un contatto diretto con il pubblico. E tu?

Video marketing per la tua grotta di sale: cosa fare?

Hai deciso di giocarti la carta dei video? I social sui cui devi concentrarti sono Facebook, YouTube e Instagram:

  • Facebook: hai un buon seguito su Facebook? Studia una strategia di video interessante per il tuo target e rivitalizza la tua pagina! Un esempio? Potresti pubblicare un video alla settimana della lunghezza massima di 2 minuti in cui spieghi i vantaggi dell’haloterapia per ogni problema specifico (asma, psoriasi, eczema etc). Poniti al livello del tuo pubblico, sii affabile e usa parole semplici: salire in cattedra non ha di solito riscontri positivi su Facebook;
  • YouTube: qui puoi spaziare un po’ di più dal “virale” al “didattico”, facendo però attenzione di restare sempre fedele al tuo personaggio. YouTube ha un enorme vantaggio: video ben curati sia nel contenuto che nella descrizione e nei tag, se ottengono un buon seguito si posizionano bene in rete e sono visibili nella sezione “video” del motore di ricerca Google. Tutto a beneficio della tua brand identity;
  • Instagram: il social che piace tanto ai giovani e adolescenti. Hai diverse possibilità per condividere i tuoi video: puoi pubblicare video nel tuo profilo come se fossero normali fotografie, con una lunghezza massima di 60 secondi. Attualmente però vanno molto di moda le “storie”, e sono queste che ti consigliamo: si tratta di immagini o video molto brevi cui applicare diverse scritte ed effetti, tra cui l’effetto boomerang, e che restano visibili solo per 24 ore. Uno dei vantaggi? Compaiono ai tuoi contatti nella parte alta della schermata dell’app, dandoti maggiore visibilità. E puoi consultare l’elenco di coloro che hanno visto il contenuto, facendoti un’idea più precisa del tuo pubblico e di come stai andando.

Qualunque cosa tu decida, ricordati di 3 elementi fondamentali: strategia – continuità – analisi. Inizia bene con una strategia mirata, sii tenace e analizza ciò che fai: sei sempre in tempo a correggerti e ad “aggiustare il tiro”.